Crespino



Crespino è situata all'incirca al centro del Polesine, sulla riva sinistra del Po. Ritrovamenti Etruschi nella zona dimostrano l'antichità dell'insediamento e dopo tra Veneti, Galli e Romani si arriva al Medioevo dove intorno al 938 nel suo testamento il Marchese di Mantova lascia Crespino in eredità al Vescovo di Adria. Tra il 1482 ed il 1484, durante la Guerra del sale, viene contesa tra Veneziani ed Estensi e rimane degli Estensi sino al 1598 quando muore l'ultimo degli Estensi e passa allo Stato della Chiesa. Nel 1796 con l'arrivo di Napoleone i Crespinesi non accettano le angherie dei nuovi dominatori e si rivoltano. Per fermare la rivolta e scoprire i più facinorosi i Francesi imposero il raddoppio delle tasse sino a non scoprire i colpevoli ed alla fine fu arrestato e ghigliottinato un pescivendolo soprannominato Veneri. Con la caduta di Napoleone Crespino passa all'Impero Austroungarico ma per i Crespinesi non cambia niente e con Felice Foresti, pretore della città, nasce la Carboneria nel Polesine ma scoperto dalla polizia venne incarcerato allo Spielberg insieme ai suoi accoliti.
Nel 1866 anche Crespino passa al Regno d'Italia di Vittorio Emanuele II.

Qui sotto l'indice dei Canella Crespinesi che sono riuscito a rintracciare, non sono tutti collegati tra di loro, ma al momento è tutto ciò che sono riuscito a documentare:


33 persone inserite

Aggiunto un figlio a Gio Battista:

  • Giovanni
  • D-E-F-G
    A-B-C
    Aggionato al 9 luglio 2019, aggiunti:
    T-U-V-Z
    Q-R-S
    M-N-O-P
    H-I-L